中文EnglishDeutschEspañolFrançais —  日本語한국어Portuguêsру́сскийNederlands

Il rinomato filosofo e scrittore, Alain de Botton, salirà sul palco principale dell’Open Airbnb di novembre a Parigi. Alain è conosciuto come il “filosofo della vita quotidiana” e le sue opere ci aiutano a cogliere al meglio lo spirito dell’avventura nel cuore del viaggio.

Speriamo che anche voi troverete un’ispirazione nelle riflessioni di Alain sull’importanza del viaggio per gli host e sul perché ritrovarsi all’Open Airbnb può cambiare il modo in cui percepite l’essere host, il viaggiare e il raggiungimento dei propri obiettivi.

“Quando ci si mette in viaggio, potrebbe essere utile chiarire a noi stessi ciò che idealmente vorremmo raccogliere dalle nostre peregrinazioni. I viaggi dovrebbero smuovere qualcosa nella propria vita e avere un effetto duraturo. Ma per ottenere questo effetto, una volta chiuse le valigie, dovremmo fermarci un attimo, nella sala d’attesa dell’aeroporto o a casa la notte prima della partenza, e riflettere su ciò che vogliamo davvero ricavare dalla nostra visita al mondo che ci circonda.

Se invece spetta a noi ospitare qualcuno, la nostra empatia e la nostra comprensione ci spianano la via dell’ospitalità. L’Open Airbnb è stato progettato con attenzione per creare un’occasione per entrare in contatto con i valori che accomunano gli host, per radunare una community socievole, curiosa e con uno spirito condiviso e per ristorare il proprio senso di scopo. Dovrebbe essere inoltre un puro divertimento.

Questo raduno dovrebbe incoraggiare un senso di comunità genuino: gli host si sentiranno parte di una famiglia globale e percepiranno un senso di comprensione e apprezzamento reciproci davanti alle soddisfazioni comuni date dalle sfide e dagli stimoli della vita da host. La maggior parte degli host vive l’alta stagione da maggio a ottobre perciò l’Open è concepito anche per essere una festa al termine di un periodo di duro lavoro; consideratelo una sorta di festa del raccolto in cui le lezioni apprese nei mesi appena trascorsi possono essere condivise e i festeggiamenti si svolgeranno in un’atmosfera di fiducia e amicizia.

Questo summit vuole presentare una valanga di nuove idee su come poter continuare a migliorare la propria esperienza di hosting affinché il 2016 inizi con una ventata di energia e aria fresca. Siamo invitati a esplorare Parigi al di là dei monumenti e a scoprire ciò che può essere un viaggio appagante. Si potrà scegliere tra 225 escursioni ed esperienze in questa città, che daranno agli host l’impressione di potersi sentire nella propria casa, ovunque nel mondo. Alla base di queste esperienze c’è una teoria che vuole mostrarci quanto si nasconde oltre i comuni itinerari turistici e di conseguenza quali opportunità offre Airbnb per sperimentare una vera esperienza di viaggio.

Non vedo l’ora di conoscervi personalmente all’Open Airbnb e di regalarvi una copia del mio libro, The New Art of Travel, con la prefazione scritta da Brian Chesky. Il fatto che Airbnb mi abbia invitato dimostra che questa azienda continua ad essere davvero creativa e non convenzionale. Airbnb riconosce le infinite opportunità che esistono una volta che iniziamo ad essere ambiziosi cogliendo il vero spirito del viaggio. L’avventura è solo all’inizio.”