English  Español  中文 —  Deutsch  Français  Italiano — 日本語  한국어  русский  Português Nederlands

Le esperienze Airbnb fanno parte di un ecosistema di viaggio più ampio, perciò può essere naturale che dopo una stagione intensa i ritmi rallentino. Ma con un po’ di creatività e pianificazione, un periodo di bassa stagione può portare con sé opportunità di sperimentazione e crescita, anche significativa.

Ecco alcuni modi in cui altri host sono riusciti a mantenere le loro esperienze attive tutto l’anno.

Sfruttare una nuova stagione

Alcuni accorgimenti nella pagina della tua esperienza possono essere di grande aiuto per tenere vivo l’interesse di potenziali ospiti nel corso dell’intero anno. I viaggiatori in visita in un periodo di bassa stagione spesso hanno fatto delle ricerche specifiche e potrebbero non avere problemi ad affrontare un clima freddo, umido o nevoso. Rendi le tue esperienze all’aperto fuori stagione un’avventura oppure evidenzia i modi in cui la tua esperienza al coperto è un’ottima alternativa!

Ecco alcune soluzioni che degli host esperti hanno adottato per trarre il meglio dal cambio di stagione:

  1. Aggiornare le foto dell’esperienza

Se un viaggiatore invernale visita la pagina della tua esperienza e vede delle foto e una descrizione che mettono in evidenza il caldo e i mesi estivi, potrebbe avere subito l’impressione che questo non sia il periodo ottimale per prenotare. Valuta la possibilità di aggiungere delle foto di ospiti che si godono la tua esperienza nei vari periodi dell’anno. Ottieni un impatto maggiore nei risultati di ricerca impostando come foto di copertina qualcosa che rispecchi la stagione in corso.

  1. Rivedere la descrizione

Può essere molto di aiuto anche solo una frase concisa in cui sottolinei che la tua esperienza sarà divertente per gli ospiti, “con il buono o cattivo tempo”. Fai un ulteriore passo in avanti aggiornando la tua descrizione per comunicare come il clima possa influenzare la tua esperienza (senza comportarne la cancellazione, ben inteso). Mantieni un tono positivo nella descrizione della tua esperienza! Ad esempio, potresti scrivere: “Ci terremo al caldo facendo tappa in alcuni negozi e caffetterie esclusivi (e confortevoli) per gustare una cioccolata calda o un latte macchiato!”

Molti host hanno notato che, quando gli ospiti si ritengono ben informati e preparati a ciò che li aspetta, si sentono già in buone mani per quando parteciperanno all’esperienza. Questo può far sentire più a loro agio anche i potenziali ospiti, che così saranno pronti a prenotare!

  1. La tua esperienza come regalo

Se la tua bassa stagione coincide con la fine dell’anno, incoraggia i potenziali ospiti a effettuare una prenotazione per regalarla a una persona cara. Informali sul perché la tua esperienza è il regalo perfetto direttamente nella pagina della descrizione del tuo annuncio.

Rendi la tua esperienza “a prova di intemperie”

Angie, una host di Portland, un luogo in cui il clima è spesso piovoso e freddo, ha imparato a padroneggiare l’arte con cui riesce a far sentire i suoi ospiti preparati alla situazione e non trascurati:

Considero le condizioni climatiche come parte dell’esperienza, come se, in assenza di pioggia o sole, di fatto nel nord-ovest non accadrebbe nulla. In autunno e in inverno propongo tè caldo al posto dell’acqua frizzante, che invece offro in primavera e in estate. Porto anche dei poncho e ho pensato di fornire delle bustine autoriscaldanti per le mani. Ho specificato tutto nelle note della pagina della mia esperienza, ovviamente. – Angie F., host di esperienze a Portland

Delle piccole modifiche nella logistica possono trasformare immediatamente la tua esperienza “stagionale” in “a prova di intemperie”. Ecco qualche idea che potrebbe tornarti utile:

  1. Ridurre i tempi di trasporto degli ospiti per raggiungere il luogo di un’esperienza può influire sulle prenotazioni. Valuta la possibilità di stabilire il tuo luogo d’incontro in un posto centrale e al sicuro dalle condizioni climatiche.
  2. Se i partecipanti dovranno trascorrere del tempo a camminare all’aperto, come ad esempio in un tour a piedi nel centro cittadino, considera di aggiungere delle soste in più per riscaldarsi in qualche locale al chiuso. Potresti persino trovare qualcosa di interessante in una di queste nuove soste che possa fornire maggior valore alla tua esperienza.
  3. Oppure potresti ridurre le soste e trovare un modo per trascorrere più tempo al coperto.  

Poiché la mia esperienza è principalmente all’aperto, ho previsto alcune pause per bere un caffè caldo e ho trovato dei posti dove riscaldarci lungo il percorso per assicurarmi che tutti stiano bene. I miei ospiti hanno dimostrato una grande forza d’animo! Ho imparato che quando si lavora in balia delle condizioni atmosferiche, si deve essere flessibili e modificare il percorso di conseguenza, anche se il programma iniziale ha tempistiche perfette. – Jess, host di esperienze a Toronto

Fai evolvere la tua esperienza

Che si tratti della prima volta in cui proponi la tua esperienza in questo periodo dell’anno o che tu sia un host navigato, dedicare del tempo a sperimentare con il tuo calendario, o anche con i prezzi, può aiutarti a trovare la strada giusta per ottenere più prenotazioni in bassa stagione. Ecco alcune idee a proposito:

  1. Puoi provare a proporre la tua esperienza a orari e in giorni diversi della settimana per scoprire quale sia la scelta più efficace in questo periodo dell’anno.
  2. Non trascurare i giorni festivi! Potresti voler offrire più date quando la gente raggiunge la tua città per celebrare una festività.
  3. Se ti occorre ottenere qualche prenotazione in più, ti servirà sapere che molti host hanno notato che abbassare i prezzi anche di pochi euro può fare una differenza enorme.
  4. Se invece vuoi mantenere gli stessi prezzi, potresti voler aumentare il valore percepito della tua esperienza, aggiungendo qualcosa di speciale e stagionale rispetto a quanto già proponi. Persino un dettaglio piccolo come includere un latte macchiato può servire allo scopo!

Crea una nuova esperienza

Sfrutta a tuo vantaggio il clima, la stagionalità e le festività. Se proponi un’esperienza in bicicletta o a piedi, considera la possibilità di permearla sull’unicità delle varie stagioni. Ad esempio, se ti trovi in Nord America, puoi aggiungere delle tappe che valorizzino la caduta delle foglie a novembre, oppure aggiungi delle fermate in luoghi addobbati per le festività invernali a dicembre.  

Il cambio delle stagioni potrebbe essere un’ottima occasione per provare una nuova esperienza. Ecco alcune domande che dovresti porti prima di inviarci una nuova esperienza:

  1. Quali sono le caratteristiche uniche della tua città durante i mesi di bassa stagione?

I ristoranti e i bar potrebbero proporre piatti, bevande o specialità differenti nei mesi invernali. Potrebbero anche essere disponibili delle attività all’aperto proposte unicamente in questo periodo dell’anno, e varie zone della tua città possono essere valorizzate più facilmente, come ad esempio le aree dello shopping durante le vacanze o i quartieri addobbati per le festività invernali.

  1. La gente del posto cosa ama fare?

In questo periodo dell’anno, tu e i tuoi amici quali attività svolgete maggiormente? Visitate gallerie d’arte e musei, fate tappa nei birrifici oppure andate a mangiare fuori più spesso? Questo può esserti d’ispirazione per una nuova esperienza prevalentemente basata su attività al coperto. Ecco alcune categorie che abbiamo notato essere prenotate da più persone del luogo:

  • Esperienze correlate alla musica, come esibizioni, jam session o concerti
  • Esperienze focalizzate sull’arte, come il dipingere con un tocco di originalità, dedicarsi all’artigianato o partecipare a laboratori di scrittura
  • Esperienze incentrate sul wellness, come corsi di fitness, attività di meditazione o camminate nella natura
  • Esperienze gastronomiche, tra cui lezioni di cucina, degustazioni di vini e formaggi o tour culinari

Per molti host, una stagione tranquilla può fornire più tempo per prepararsi alla prossima stagione maggiormente animata. Valuta la possibilità di sfruttare questo periodo “di magra” per pianificare nuove esperienze per i mesi a venire, per creare relazioni che possano trasformarsi in collaborazioni vantaggiose oppure solo per fare il punto sulla tua contabilità e sulla dichiarazione dei redditi!

Ma soprattutto, divertiti. Le parole di questo host esperto riassumono perfettamente il concetto:

Considera le stagioni tranquille come un’opportunità per sperimentare: ad esempio aggiungi attività al chiuso alla tua esperienza, correggi il prezzo (non necessariamente al ribasso) e modifica qualunque altra cosa che potrebbe spingere le persone a prenotare nonostante il freddo. Uno dei periodi più impegnativi che mi siano capitati (in termini di ospiti che mi chiedevano più giorni di quanti ne avessi a disposizione) è stato durante la settimana di Natale. Spesso questo periodo si discosta dall’andamento della stagione in sé.  Anthony D., host di esperienze a Londra