English  Español  中文 —  Deutsch  Français  Italiano — 日本語  한국어  русский  Português  Nederlands

Deo è un host di Barcellona di vecchia data, che nella sua esperienza Captain Deo non manca mai di soddisfare e persino superare le aspettative dei suoi ospiti mentre naviga con loro sulle acque del Mar Mediterraneo. Anche quando si presentano sfide inaspettate, lui riesce sempre a gestirle con successo e a far sentire i suoi ospiti sicuri e soddisfatti. Non importa quanto è mosso il mare, con Deo ogni barca e ogni avventura vanno sempre in porto.

Dato che Deo ha oltre 355 recensioni (ha ospitato centinaia di ospiti da tutto il mondo e la sua esperienza è molto consigliata!), sapevamo che doveva avere qualche asso nella manica su come diventare un esperto di ospitalità di prima categoria. Ecco quindi alcuni consigli di Deo, che ci svela i suoi segreti per avere successo:

Ci racconti un paio di problemi inaspettati che hai incontrato durante un’esperienza e come li hai gestiti, per assicurarti che i tuoi ospiti se ne andassero con un’impressione positiva?

Secondo me, l’aspetto più importante di essere un host è incontrare e passare del tempo con altre persone. Incontrare gente che proviene da altri paesi e da altre culture deve essere un piacere.

In secondo luogo, bisogna sempre essere seri, flessibili e preparati. Gli ospiti si aspettano di trovare una barca pulita e pronta al loro arrivo, quindi per me questo fattore è fondamentale.

Un terzo aspetto da non sottovalutare è accogliere sempre gli ospiti col sorriso. Così facendo, creerete un ambiente allegro e in cui tutti si sentono a proprio agio: il buon umore è un ingrediente essenziale e apprezzato da tutti.

Se uno degli ospiti non dovesse sentirsi bene, prestategli più attenzione, cercate di confortarlo e siate sempre attenti alle sue necessità. Cerco inoltre di offrire cibo o tapas di qualità ai miei ospiti, che restano sempre soddisfatti (basta spendere un pochino di più).

Per finire, consigliate ai vostri ospiti i punti più interessanti della città, come per esempio ristoranti, pub e altri luoghi che meritano una visita, non dimenticandovi di aggiungere quali sono gli orari migliori per visitarli.

Come fai a capire quando gli ospiti non sono a loro agio o non si stanno divertendo? Come cerchi di coinvolgerli?

In base alla mia esperienza, il 95% delle volte che qualcuno non si sente a suo agio è perché soffre il mal di mare (e per fortuna non capita spesso). Il giorno prima dell’esperienza invio sempre un’email agli ospiti, spiegando loro che potrebbe essere utile assumere un farmaco anti cinetosi un’ora prima di salpare. Quando qualcuno non si sente bene, cerco sempre di confortarlo e mi assicuro che abbia a disposizione tutto il necessario, come sacchetti per il vomito, acqua fresca ecc.

Cosa consigli agli altri host per offrire la massima ospitalità anche quando qualcosa non va come previsto?

È importante tenere a mente che siete molto fortunati, se un ospite ha prenotato la vostra esperienza. I clienti vi scelgono nella speranza di divertirsi e passare dei momenti fantastici, quindi è importante sentirsi sempre riconoscenti. Sorridete, parlate con ciascuno di loro e siate sempre flessibili.

Volete vedere il Capitano Deo in azione? Date un’occhiata!