English — Español — 中文 — Français — Italiano —日本語

Per offrirti consigli utili su come organizzare un’Esperienza sicura di alpinismo, abbiamo collaborato con la Adventure Travel Trade Association (ATTA). Quelle che riportiamo sono le prassi migliori, ma ci affidiamo anche al tuo giudizio, essendo tu la persona che organizza questa attività. Un host eccezionale pensa sempre a quali azioni aggiuntive intraprendere per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti. 

Crea le giuste aspettative

Se è necessario soddisfare dei requisiti di salute, forma fisica o di altro tipo per partecipare all’attività in tutta sicurezza, indicalo chiaramente nella descrizione dell’Esperienza. Includi informazioni sulla durata, lo sforzo e le condizioni fisiche richiesti per svolgerla, nonché sulle eventuali competenze necessarie. 

Ecco una guida dell’ATTA che ti aiuterà a comunicare ai partecipanti il livello di abilità richiesto per svolgere la tua Esperienza di alpinismo: 

Livello principianti: i partecipanti devono essere in grado di affrontare alcune arrampicate impegnative, ma non per tutto il tempo. Alcune tappe prevedono l’uso di tecniche di alpinismo, ad esempio un’arrampicata tecnica su roccia o ghiaccio, l’attraversamento di un ghiacciaio o una scalata senza corda. Non è richiesta nessuna abilità pregressa se non la capacità di partecipare all’attività dall’inizio alla fine, nonché di imparare e applicare nuove tecniche.

Livello intermedio: i partecipanti devono aspettarsi alcune sfide a livello tecnico, tra cui arrampicata su roccia o ghiaccio, dislivello, crepacci. Per motivi di sicurezza, è obbligatorio l’uso della corda durante tutte le fasi di arrampicata. L’attività richiede soltanto alcune competenze elementari, che possono essere sviluppate durante la scalata. I partecipanti praticheranno l’alpinismo a un livello di base e in presenza di vento, temperature basse, precipitazioni e fatica. È particolarmente importante che siano in grado (fisicamente) di tenere il passo a una velocità adeguata durante tutto il percorso.

Livello avanzato: è l’alpinismo in piena regola! Si tratta di affrontare percorsi impegnativi, scalare pareti rocciose, di ghiaccio o miste, attraversare ghiacciai, sopportare l’altitudine e/o praticare lo sci alpinismo. I partecipanti dovrebbero avere un certo livello di competenza pregressa e una vasta esperienza dei pericoli inerenti all’alpinismo. Le capacità, le conoscenze e le tecniche aggiuntive necessarie possono essere fornite dall’host. La forma fisica è importante poiché l’efficienza, in questo contesto, è sinonimo di sicurezza. Oltre alla fatica, devono anche essere in grado di sopportare condizioni climatiche e generali difficili.

Comunica regolarmente con i partecipanti 

Una buona comunicazione è fondamentale per garantire un’Esperienza sicura e piacevole. Scrivi ai partecipanti per presentarti e farli sentire i benvenuti. Inoltre, fornisci tutte le informazioni necessarie per aiutarli a prepararsi. Non dimenticare di ribadire che sei sempre disponibile a rispondere a qualsiasi domanda. 

Prima che l’attività abbia inizio, puoi anticipare eventuali domande frequenti. Potrebbero infatti voler conoscere alcuni dettagli pratici, ad esempio se fornisci cibo, snack o acqua, se devono portarsi la loro bottiglietta e se avranno accesso a servizi igienici (dove e in che momento). Prova a giocare d’anticipo e a fornire queste informazioni prima che te le chiedano. 

Può sembrare ovvio, ma assicurati che tutti i partecipanti siano preparati ad affrontare le varie sfide e a seguire le tue indicazioni durante il percorso. Inoltre, accertati che siano consapevoli della durata e del livello di difficoltà delle arrampicate. 

  • Inoltre, verifica l’effettiva esperienza dei partecipanti: scopri quali tecniche conoscono, quali attrezzature utilizzano, quale altitudine hanno raggiunto e quali pericoli hanno incontrato in precedenza. Chiedi anche informazioni sulla loro forma fisica e abilità, nonché alcuni esempi del loro livello di dimestichezza su superfici particolarmente ripide, esposte al vuoto.
  • Poni delle domande per capire il livello di impegno o difficoltà più adatto per loro. 
  • Se sei tu ad arrampicarti come capocordata, cerca di capire se i partecipanti hanno già esperienza nell’assicurarti. A seconda del luogo, della durata e delle condizioni dell’arrampicata, è preferibile che abbiano una certa dimestichezza con quelle a più tiri.
    Ricorda che, se sali come primo di cordata, il tuo livello di abilità dovrebbe essere ben superiore a quello di difficoltà della via. 
  • Per quanto riguarda le arrampicate alpine, offri informazioni chiare sulle condizioni meteorologiche e temperature estreme che potrebbero verificarsi, sui lunghi passaggi che dovrete fare, sulle abilità richieste per svolgere la scalata e sulle caratteristiche della superficie che dovrete discendere.

Alcuni partecipanti potrebbero praticare quest’attività per la prima volta, quindi è fondamentale che comunichi tutti i dettagli con chiarezza per garantire un’Esperienza sicura e piacevole. Risolvi subito ogni loro dubbio e renditi disponibile a rispondere a eventuali domande nel corso dell’Esperienza. Non dare nulla per scontato: ciò che per te è normale, può risultare difficile o essere motivo di preoccupazione per il gruppo. 

Segui le normative locali e controlla le previsioni metereologiche

Dovresti sempre sapere se e quando puoi svolgere l’attività di arrampicata nell’area prevista, e quali regole o norme sono in vigore. Dovresti consultare le previsioni metereologiche e conoscere la zona abbastanza bene da poter prevedere eventuali condizioni complicate e sapere come evacuare.

Se c’è anche solo il minimo rischio di valanghe, dovresti valutare attentamente le condizioni metereologiche prima di avventurarti.

Organizza un briefing con i partecipanti prima di iniziare l’attività

Prima di iniziare l’arrampicata, dedica tutto il tempo necessario per insegnare o ripassare le tecniche fondamentali di allacciatura, moschettonatura, assicurazione e caduta. Poiché proponi un’attività di alpinismo, valuta costantemente le abilità dei partecipanti (per esempio quando picchettano la corda, camminano o si trovano su una parete ripida). Durante l’arrampicata, continua a comunicare con loro: chiedi come stanno, osservali per assicurarti che padroneggino le tecniche e che abbiano le abilità necessarie per poter proseguire l’attività. 

Illustra la tecnica corretta di camminata in montagna e quelle di scalata in modo da ridurre il rischio di infortunio su superfici impegnative. Per le arrampicate con la corda, segui le procedure di base (legare, assicurare, moschettonare, ecc.) e fai in modo che ogni partecipante sia in grado di seguire queste tecniche senza supervisione diretta. 

Quando sei capocordata, controlla che sappiano come assicurarti e, se necessario, ripassa con loro questa e altre tecniche che potrebbero tornare utili, facendo anche un po’ di pratica. 

Definisci un sistema di comunicazione chiaro tra te e loro per le fasi di assicurazione e fate un po’ di pratica prima di iniziare l’arrampicata. 

Verifica che i partecipanti abbiano il cibo, l’acqua e l’attrezzatura necessaria. Tieni presente che per alcuni di loro potrebbe trattarsi di un’esperienza del tutto nuova. Cerca di prevedere le loro esigenze o la necessità di articoli aggiuntivi in modo da offrire un’Esperienza ancora più stimolante.

Fornisci l’attrezzatura adatta

Indica ai partecipanti in anticipo di quali attrezzature avranno bisogno e quali fornirai tu, e verifica chi ha intenzione di portare con sé la propria. Ricorda che quella che metti a disposizione dev’essere in buono stato e della taglia o dimensione giusta. Se non sarai tu a fornire le attrezzature per la tua Esperienza, controlla comunque quelle che portano i partecipanti e assicurati che siano in buone condizioni e che le sappiano utilizzare correttamente. Ecco alcuni consigli per valutare l’attrezzatura da alpinismo: 

  • Tutto l’equipaggiamento da arrampicata dev’essere di un fornitore certificato (ad es. UIAA o CE), in buone condizioni e della taglia o dimensione giusta. Questo può comprendere dispositivi di sicurezza per sostenere le persone in caso di caduta  (corde, protezioni, imbracature, ecc.) o materiali di ausilio per le salite (piccozze, ramponi, scale per attraversare i crepacci, corde fisse, ecc.). 
  • Controlla che tutta l’attrezzatura sia della taglia o dimensione giusta, in buono stato e funzioni correttamente. 
  • Presta particolare attenzione all’abbigliamento: i partecipanti potrebbero sottovalutare le condizioni che dovranno sopportare e sopravvalutare la qualità del loro equipaggiamento. 
  • Devono avere scarponi da montagna appropriati (specifici per il tipo di alpinismo che farete), già ammorbiditi dall’uso e della misura giusta. 
  • In caso di pernottamenti, potrebbe essere necessaria un’attrezzatura tecnica specifica, in grado di resistere alle intemperie e il più leggera possibile.
  • Ogni percorso potrebbe presentare sfide molto particolari, come dislivelli, pareti difficili, grotte di neve, ecc. Come host, possiedi l’esperienza giusta per selezionare e consigliare quella corretta.

Devi portare con te (e anche saper usare) un kit di pronto soccorso che ti consenta di immobilizzare un partecipante in caso di infortunio e trasportarlo al sicuro, anche se dovesse essere privo di sensi. 

Ti consigliamo inoltre di informarti se avrete una copertura telefonica mobile durante l’Esperienza e in quali aree sarà disponibile, nonché disporre dei mezzi necessari per contattare i servizi di emergenza in caso di necessità.

Scegli le condizioni adatte 

Dai ai partecipanti tutte le informazioni necessarie sulle condizioni meteorologiche in cui vi imbatterete, tra cui temperature, vento ed eventuali precipitazioni. Fai sapere loro in che modo queste influenzeranno il percorso, l’arrampicata e la discesa, come condizioneranno l’esperienza di campeggio e che impatto avranno sulle varie superfici (pareti rocciose o di ghiaccio). Inoltre, suggerisci come prepararsi al meglio per affrontare queste condizioni e avvertili di altri eventuali problemi che potrebbero capitare. Oltre alle condizioni metereologiche e delle superfici rocciose, ricorda che potreste essere esposti agli effetti dell’altitudine. Perciò, affronta con i partecipanti la questione dell’acclimatamento e spiega quali sono i segnali e i sintomi di patologie dovute all’altitudine in quanto potrebbero rivelarsi potenzialmente pericolose se non trattate. 

Devi essere in grado di capire quando le condizioni diventano troppo pericolose per il livello di abilità dei partecipanti. Non proseguire l’attività nel caso in cui vi siano dei rischi eccessivi o inaspettati che non saprebbero gestire.

La sicurezza al primo posto

Verifica che l’itinerario che hai pianificato sia adatto all’esperienza dei partecipanti, e che questi lo comprendano correttamente. Inoltre, assicurati che sappiano esattamente come reagire se si sentono esausti, spaventati, sopraffatti e bloccati, oppure cosa fare in caso di smarrimento o infortunio. In qualità di host, puoi contribuire a prevenire alcune delle cause più comuni di infortunio legate all’alpinismo seguendo alcune buone pratiche di sicurezza. Qui di seguito puoi trovare alcuni consigli:

  • Verifica che i partecipanti adottino le tecniche giuste di camminata ed evita che facciano movimenti ripetitivi senza riposo. 
  • Controlla continuamente gli ancoraggi, i nodi di sicurezza e altri dettagli.
  • Chiedi ai partecipanti di esporti tutte le loro osservazioni sulla sicurezza.
  • Assicurati che le tecniche di arrampicata e di assicurazione siano efficaci: mostra quali sono le buone abitudini in materia e aiutali ad adottarle. 
  • Potresti conoscere e decidere di usare diversi sistemi di sicurezza: verifica che i partecipanti li apprendano correttamente prima che li utilizzino senza supervisione diretta. Inoltre accertati che ti chiedano informazioni in caso di dubbi.
  • Tutti i partecipanti all’Esperienza, compresi gli host, devono indossare dei caschi durante l’arrampicata e le fasi di assicurazione. Presta la massima attenzione in prossimità di altri gruppi di arrampicatori, e stai sempre all’erta alla potenziale caduta di rocce. 
  • I sistemi di comunicazione in montagna sono fondamentali per la sicurezza, quindi testali prima di iniziare la scalata. 
  • Soprattutto ad alta quota, il tempo può cambiare rapidamente e causare condizioni metereologiche pericolose, come fulmini, vento o grandine. Non correre rischi e, semmai, trova un riparo prima di continuare. 

È importante che tu disponga di un piano d’azione precedentemente testato per eventuali casi di emergenza, nonché dei mezzi necessari per evacuare i partecipanti in caso di imprevisti. Se sarete a più di un’ora di distanza dai centri di assistenza sanitaria, dovresti disporre di un certificato di primo soccorso in contesti remoti di livello standard (Wilderness First Responder, WFR) o avanzato (Wilderness Advanced First Aid, WAFA), oltre a quello per praticare la rianimazione (o equivalente). Scopri di più su come creare un piano di emergenza.

Dichiarazioni di non responsabilità del partner

Adventure Travel Trade Association (ATTA): per gentile concessione della Adventure Travel Trade Association. ©2021 Adventure Travel Trade Association. Tutti i diritti riservati.

Il nome e il logo della Adventure Travel Trade Association (ATTA) sono utilizzati con il suo permesso, che non costituisce in alcun modo un’approvazione o una verifica di controllo, espressa o implicita, di alcun prodotto, servizio, persona, azienda, opinione o posizione politica. La ATTA non seleziona né approva le Esperienze Airbnb o gli host, e non è coinvolta nel processo di selezione o approvazione. Per ulteriori informazioni sulla Adventure Travel Trade Association, visita la pagina adventuretravel.biz.