English — Español — 中文 — Français — Italiano —日本語

Abbiamo collaborato con la Adventure Travel Trade Association (ATTA) per poterti offrire dei consigli su come organizzare un’Esperienza sicura. Quelle che riportiamo sono le migliori pratiche, ma ci affidiamo anche alla tua esperienza, essendo tu la persona che organizza questa attività. Un bravo host pensa sempre a cosa può fare di più per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti. 

Crea le giuste aspettative

Se è necessario soddisfare dei requisiti di salute, forma fisica o di altro tipo per godersi l’attività in tutta sicurezza, indicalo chiaramente nella descrizione dell’Esperienza. Includi informazioni sulla durata dell’attività, sullo sforzo e il livello di forma fisica richiesti per svolgerla, e su eventuali competenze necessarie. 

Ecco una guida dell’ATTA che ti aiuterà a comunicare ai partecipanti il livello di abilità necessario per svolgere l’attività: 

Bouldering 

  • Livello principianti: arrampicate in prossimità del suolo, con materassini (crash pad) di buona qualità e l’assistenza dei cosiddetti “spotter”. Non è richiesta alcun tipo di esperienza, i percorsi sono facili e le arrampicate hanno luogo in prossimità del suolo.
  • Livello intermedio: arrampicate in prossimità del suolo, con materassini (crash pad) di buona qualità e l’assistenza dei cosiddetti “spotter”. Non è richiesta alcun tipo di esperienza, ma per i percorsi più difficili sarà necessario avere un certo livello di atleticità e delle abilità con le arrampicate.
  • Livello avanzato: arrampicate difficili e impegnative.

Arrampicata sportiva (monotiro)

  • Livello principianti: arrampicate facili su falesie accessibili.
  • Livello intermedio: arrampicate che richiedono una certa tecnica e atleticità.
  • Livello avanzato: i partecipanti conducono queste arrampicate e seguono percorsi ben attrezzati e protetti.

Corda dall’alto

  • Livello principianti: arrampicate su roccia senza alcuna esperienza richiesta. Una corda dall’alto fissata dall’host viene utilizzata per arrestare eventuali cadute. I percorsi sono fino a un tiro (“pitch”, lunghezza della corda). Arrampicate facili in luoghi facilmente accessibili.
  • Livello intermedio: arrampicate su roccia senza alcuna esperienza richiesta. Una corda dall’alto fissata dall’host viene utilizzata per arrestare eventuali cadute. I percorsi sono fino a un tiro (“pitch”, lunghezza della corda). Percorsi che richiedono movimento e/o diverse cadute da una corda dall’alto. 

Arrampicata tradizionale (monotiro)

  • Livello principianti: arrampicate su percorsi ben consolidati con applicazione e rimozione di sistemi di protezione. I percorsi sono fino a un tiro (“pitch”, lunghezza della corda). Verranno eseguite manovre di sicurezza (“assicurazione”) e di rimozione delle attrezzature (“pulizia”). Ciò che è necessario imparare di solito viene spiegato all’inizio della sessione. Arrampicate solitamente facili su falesie accessibili.
  • Livello intermedio: arrampicate su percorsi ben consolidati con applicazione e rimozione di sistemi di protezione. I percorsi sono fino a un tiro (“pitch”, lunghezza della corda). Verranno eseguite manovre di sicurezza (“assicurazione”) e di rimozione delle attrezzature (“pulizia”). Ciò che è necessario imparare di solito viene spiegato all’inizio della sessione. I partecipanti seguiranno arrampicate che richiedono una certa tecnica e atleticità.
  • Livello avanzato: arrampicate su percorsi ben consolidati con applicazione e rimozione di sistemi di protezione. I percorsi sono fino a un tiro (“pitch”, lunghezza della corda). Verranno eseguite manovre di sicurezza (“assicurazione”) e di rimozione delle attrezzature (“pulizia”). Ciò che è necessario imparare di solito viene spiegato all’inizio della sessione. Ai partecipanti potrebbe essere offerta la possibilità di andare da primi.

Arrampicata (più tiri)

  • Livello principianti: percorsi più impegnativi dal punto di vista atletico e mentale, nonché più lunghi (più di un tiro o lunghezza della corda) da primo di cordata. Le arrampicate sono di solito più impegnative e tirarsi indietro non è così facile. Per giungere ai punti di accesso può essere necessario fare del trekking. In generale ai partecipanti è richiesta una certa esperienza o delle abilità con le arrampicate, oltre a un certo impegno, e l’host deve comunicarlo in anticipo. Arrampicata su falesia in zona di facile accesso.
  • Livello intermedio: percorsi più impegnativi dal punto di vista atletico e mentale, nonché più lunghi (più di un tiro o lunghezza della corda) da primo di cordata. Le arrampicate sono di solito più impegnative e tirarsi indietro non è così facile. Per giungere ai punti di accesso può essere necessario fare del trekking. In generale ai partecipanti è richiesta una certa esperienza o delle abilità con le arrampicate, oltre a un certo impegno, e l’host deve comunicarlo in anticipo. Le arrampicate richiedono una certa tecnica e atleticità e i partecipanti andranno da secondi.
  • Livello avanzato: percorsi più impegnativi dal punto di vista atletico e mentale, nonché più lunghi (più di un tiro o lunghezza della corda) da primo di cordata. Le arrampicate sono di solito più impegnative e tirarsi indietro non è così facile. Per giungere ai punti di accesso può essere necessario fare del trekking. In generale ai partecipanti è richiesta una certa esperienza o delle abilità con le arrampicate, oltre a un certo impegno. A questi potrebbe essere offerta la possibilità di andare da primi.

Arrampicata alpina

  • Livello intermedio: percorsi lunghi ed esposti in altura in montagna. Per raggiungere le pareti su cui arrampicarsi è necessario fare del trekking. Sia le condizioni ambientali che le arrampicate stesse richiedono una certa resistenza e impegno, in quanto tirarsi indietro non sarebbe molto fattibile. Sarà necessario essere in buona forma e muoversi in modo efficiente, nonché partecipare attivamente alle manovre di sicurezza relative alle arrampicate (assicurazione, ancoraggio e rimozione dei sistemi di protezione). Le arrampicate richiedono una certa tecnica e atleticità e i partecipanti andranno da secondi.
  • Livello avanzato: percorsi lunghi ed esposti in altura in montagna. Per raggiungere le pareti su cui arrampicarsi è necessario fare del trekking. Sia le condizioni ambientali che le arrampicate stesse richiedono una certa resistenza e impegno, in quanto tirarsi indietro non sarebbe molto fattibile. Sarà necessario essere in buona forma e muoversi in modo efficiente, nonché partecipare attivamente alle manovre di sicurezza relative alle arrampicate (assicurazione, ancoraggio e rimozione dei sistemi di protezione). Ai partecipanti potrebbe essere offerta la possibilità di partecipare alla conduzione dell’attività e alla ricerca del percorso.

Comunica spesso con gli ospiti 

Quando ricevi una prenotazione, puoi utilizzare il sistema di messaggistica di Airbnb per presentarti, mettere il partecipante a suo agio e aiutarlo a prepararsi. Fai domande sulla sua salute al fine di scoprire eventuali problemi che potrebbero compromettere la partecipazione all’attività, da una semplice allergia alimentare fino a patologie cardiache. Fai sapere con chiarezza se hai la possibilità (o la volontà) di apportare delle modifiche all’Esperienza per andare incontro alle sue esigenze. Non dimenticare di ribadire che sei sempre disponibile a rispondere a qualsiasi domanda. 

Valuta la possibilità di inviare ai partecipanti un messaggio con domande specifiche in base al tipo di arrampicata:

  • Per il bouldering, puoi chiedere se hanno già esperienza, a che tipo di livello sono interessati, se sono a proprio agio con le cadute sul materassino (crash pad) e se vorrebbero agire anche in qualità di “spotter”: Comunica anche la distanza fra una parete e l’altra. 
  • Per le arrampicate monotiro o a più tiri, cerca di capire se i partecipanti hanno già esperienza con le fasi di assicurazione di un capocordata. A seconda dell’ubicazione, della lunghezza e delle condizioni dell’arrampicata, potresti voler richiedere ai partecipanti una certa esperienza con le arrampicate a più tiri. Gli host dovrebbero condurre le arrampicate ben al di sotto delle loro effettive abilità. Ti consigliamo anche di capire con quale dispositivo di assicurazione si sente a proprio agio il partecipante. 
  • Per le arrampicate alpine, dovresti avere una certa esperienza in merito e assicurarti che anche i partecipanti ce l’abbiano. Offri informazioni chiare su potenziali temperature e condizioni meteorologiche estreme, sulle abilità richieste per svolgere l’attività e su eventuali terreni accidentati in discesa alla fine di una lunga giornata.

Devi fare in modo che coloro che partecipano alla tua Esperienza si sentano a proprio agio nel fare domande in qualsiasi momento. Cerca di anticipare alcune domande, ad esempio come utilizzare il bagno durante lo svolgimento dell’attività o quali sono le aspettative in merito all’interazione con gli altri partecipanti. Fornisci in anticipo ai tuoi ospiti un elenco di ciò di cui avranno bisogno. Nel caso dell’arrampicata su roccia, potresti indicare la necessità di abbigliamento a strati, scarpe appropriate, un cappello, occhiali da sole (con cinturino) e crema solare.  Chiarisci in modo aperto qualsiasi tipo di dubbio i partecipanti possano avere e renditi disponibile a rispondere a queste e ad altre domande per tutta la durata della tua Esperienza. 

Ascolta con pazienza le loro preoccupazioni e prova a metterti nei loro panni. Potrebbero chiederti se verranno forniti cibo, snack o acqua, se devono portarsi una bottiglietta e se saranno disponibili dei servizi igienici. Prova a giocare d’anticipo e a offrire queste informazioni prima che te le chiedano. Non dare nulla per scontato: ciò che per te è normale può, invece, risultare difficile o essere motivo di preoccupazione per i partecipanti. Una buona comunicazione è fondamentale per garantire un’Esperienza sicura e piacevole. 

Segui le normative locali e controlla le previsioni del tempo

Devi sempre aggiornarti in merito a se e quando è possibile svolgere l’attività nelle aree previste, e su quali regole o norme sono in vigore in quella zona. Dovresti consultare le previsioni del tempo e conoscere questi luoghi abbastanza bene da poterne prevedere eventuali condizioni ostili e sapere quali sono le opzioni di evacuazione.

Organizza un briefing con i partecipanti prima dell’inizio dell’attività

Prima di iniziare l’arrampicata, insegna ai partecipanti come moschettonare e spiega loro le procedure di assicurazione e le tecniche di caduta. Valuta costantemente le abilità dei partecipanti (per es. quando picchettate o legate la corda, o quando siete sulla parete). Una volta iniziata l’arrampicata, chiedi loro come si sentono, osservali per assicurarti che siano a proprio agio e che abbiano le abilità necessarie per poter proseguire con l’attività. 

Per il bouldering, illustra la corretta tecnica da adottare quando si agisce come “spotter”, nonché eventuali tecniche di arrampicata che possano contribuire a ridurre il rischio di infortunio su pareti alquanto impegnative. 

Per qualsiasi tipo di arrampicata con corda, ti consigliamo di rivedere le tecniche di assicurazione e come agganciarsi con sicurezza alla falesia. Accertati che i partecipanti siano anch’essi a conoscenza di questi aspetti e che si sentano a proprio agio con il tipo di dispositivo di assicurazione che userai. 

Quando conduci tu l’arrampicata, controlla che i partecipanti sappiano come assicurare un capocordata e, se necessario, fai con loro un po’ di pratica sia su questa tecnica che su altre che potrebbero tornare utili. 

Metti a punto un sistema di comunicazione chiaro tra te e il partecipante per le fasi di assicurazione e fai un po’ di pratica prima dell’arrampicata. 

Controlla che i partecipanti abbiano il cibo, l’acqua e l’attrezzatura di cui avranno bisogno. I partecipanti potrebbero non sentirsi a proprio agio e potrebbero aver bisogno di qualcosa di diverso rispetto a una persona del posto, quindi se riesci a prevedere queste esigenze, puoi rendere l’Esperienza ancora più bella.

Fornisci l’attrezzatura adeguata

Fai sapere ai partecipanti se fornirai delle attrezzature e cosa devono portare. Indipendentemente dal tipo di arrampicata, scopri se i partecipanti hanno intenzione di portare con sé la propria attrezzatura. Ricorda che quella che fornisci tu a loro deve essere in buone condizioni, pulita e della giusta taglia. 

  • Per il bouldering, puoi includere scarpe, gesso e un crash pad. Assicurati che quest’ultimo sia rigido e che possa essere trasportato con facilità per tutta la zona dove si svolgerà l’attività. Controlla che i partecipanti abbiano scarpe adatte per spostarsi tra un masso e l’altro, che siano vestiti a strati e che abbiano cibo e acqua e un modo comodo di portarli con sé. 
  • Per l’arrampicata con corda, l’attrezzatura che fornirai probabilmente includerà scarpe apposite, un’imbracatura, un dispositivo di assicurazione con moschettone di bloccaggio e un casco, sia per te che per i partecipanti. Qualche considerazione:
  • Assicurati che il sistema di bloccaggio del moschettone funzioni correttamente. 
  • Controllare che non vi siano danni alle attrezzature in tessuto. Mostra ai partecipanti come raddoppiare l’imbracatura a seconda delle esigenze. 
  • Gli host devono inoltre disporre di corde, fettucce, rinvii, moschettoni, dispositivi di protezione e attrezzature adeguate per creare punti di ancoraggio. 
  • Controlla bene le tue attrezzature di soccorso necessarie per liberarsi da un’assicurazione, risalire la corda e creare punti di ancoraggio improvvisati. Controlla che la corda non sia danneggiata e assicurati di mettere via definitivamente le attrezzature datate e ormai non più sicure. 
  • Per le arrampicate monotiro e a più tiri, i partecipanti potrebbero voler portare la loro attrezzatura, quindi assicurati che ognuno di loro disponga di tutto il necessario.
  • Indipendentemente dal tipo di arrampicata, i partecipanti avranno probabilmente bisogno di cibo e acqua e di strati aggiuntivi d’abbigliamento: comunica che tipo di cibi e bevande dovrebbero portare o se fornirai tu qualcosa. Per trasportare comodamente tutto ciò, potrebbe essere necessario uno zaino molto specifico se si attraversa un percorso alpino o a più tiri, per cui fai sapere loro qual è la soluzione ideale. 
  • Per lunghe giornata di arrampicata alpina o a più tiri, è consigliabile che ciascun partecipante abbia una torcia frontale. 

Devi portare con te (e anche saper usare) un kit di pronto soccorso che ti consenta di intervenire in caso di infortunio di un partecipante e di portare quest’ultimo al sicuro, anche se dovesse essere privo di sensi. 

Ti consigliamo di informarti sulla copertura del servizio di telefonia mobile e di assicurarti di disporre dei mezzi necessari per comunicare con il mondo esterno e, qualora fosse necessario, contattare i servizi di emergenza. Se non sarai tu a fornire le attrezzature per la tua Esperienza, controlla quelle che portano i partecipanti e assicurati che siano in buone condizioni e che questi le sappiano utilizzare correttamente.

Scegli le condizioni adatte 

Dai ai partecipanti tutte le informazioni necessarie sulle condizioni meteorologiche in cui vi imbatterete, tra cui temperature, vento ed eventuali precipitazioni. Fai sapere loro in che modo queste influenzeranno le varie fasi dell’attività e che impatto avranno sulle superfici rocciose. Informali anche su come possono prepararsi al meglio per affrontare queste condizioni e altri problemi imprevisti ma possibili. Ricorda anche che potreste essere esposti agli effetti dell’altitudine, a seconda del luogo dove si svolgerà l’attività. Se necessario, parla con i partecipanti dell’acclimatamento o dei segni e sintomi di malattie dovute all’altitudine, in quanto potrebbero portare a gravi conseguenze se non trattate. 

Devi essere in grado di capire quando le condizioni diventano troppo pericolose per il livello di abilità dei partecipanti. Non proseguire l’attività nel caso in cui vi siano dei rischi eccessivi o inaspettati che potrebbero metterli in pericolo.

La sicurezza al primo posto

Accertati che l’itinerario che hai programmato sia consono all’esperienza dei partecipanti, e che questi lo comprendano a fondo. Inoltre, assicurati che sappiano esattamente cosa fare in caso di smarrimento o infortunio. In qualità di host, indipendentemente dal tipo di arrampicata, puoi adottare le precauzioni necessarie per prevenire alcune delle cause più comuni di infortunio, semplicemente seguendo questi consigli:

  • Per il bouldering, presta attenzione alla tecnica che viene adottata dai partecipanti quando agiscono da “spotter”, ma anche ai troppi tentativi di arrampicata senza momenti di riposo fra l’uno e l’altro. 
  • Per l’arrampicata con corda, mostra ai partecipanti, soprattutto se di livello principiante, le tecniche di assicurazione e come legare la corda. Mostra una buona tecnica di assicurazione per arrestare le cadute e mettila in pratica. 
  • Se sei tu il primo di cordata, assicurati che i partecipanti sappiano come arrestare un’eventuale caduta; consigliamo di fare un po’ di pratica prima di iniziare l’arrampicata.
  • Nell’arrampicata monotiro, valuta se l’assicuratore sarà ancorato al suolo o se questo deve essere pronto per la spinta verso l’alto. 
  • Gli host e i partecipanti devono indossare dei caschi sia durante l’arrampicata che durante le fasi di assicurazione. Presta particolare attenzione ad altri gruppi eventualmente nelle vicinanze e alla potenziale caduta di rocce. 
  • Gli host devono sempre assicurarsi che la corda sia moschettonata correttamente nei rinvii, nonché fare attenzione a errori di assicurazione o agganciamento, e a problemi di comunicazione durante le fasi di rimozione delle attrezzature o dei punti di ancoraggio. I sistemi di comunicazione durante le arrampicate a più tiri sono fondamentali per la sicurezza, quindi testali prima di iniziare l’attività. 

Devi disporre di un piano d’azione testato per eventuali casi di emergenza, nonché dei mezzi necessari per evacuare un partecipante in caso di imprevisto. Se insieme al tuo gruppo sarete a più di un’ora dai centri di assistenza sanitaria, è buona norma disporre di un certificato di primo soccorso in contesti remoti di livello standard (Wilderness First Responder, WFR) o avanzato (Wilderness Advanced First Aid, WAFA), oltre a quello per praticare la rianimazione (o equivalente). Scopri di più su come creare un piano di emergenza.

Dichiarazioni di non responsabilità del partner

Adventure Travel Trade Association (ATTA): per gentile concessione della Adventure Travel Trade Association. ©2021 Adventure Travel Trade Association. Tutti i diritti riservati.

Il nome e il logo della Adventure Travel Trade Association (ATTA) sono utilizzati con il suo permesso, che non costituisce in alcun modo un’approvazione o una verifica di controllo, espressa o implicita, di alcun prodotto, servizio, persona, azienda, opinione o posizione politica. La ATTA non seleziona né approva le Esperienze Airbnb o degli host, e non è coinvolta nel processo di selezione o approvazione. Per ulteriori informazioni sulla Adventure Travel Trade Association, visita la pagina adventuretravel.biz.