English中文DeutschEspañolFrançais 日本語한국어Portuguêsру́сскийNederlands

Lei è Hyang-Geum. Vive in Corea e, da quando è diventata una host, ha trovato un nuovo scopo e gioie inaspettate. Siamo davvero contenti che ci abbia raccontato la sua storia.

I giorni più belli sono quelli in cui aspetto che arrivino gli ospiti. È davvero emozionante poter conoscere persone provenienti da altre parti del mondo ed è altrettanto gratificante l’idea che qualcuno possa gustare i piatti che ho preparato. Tutto questo mi riempie di felicità. Se solo ripenso a come ero disperata quando mio marito è mancato in seguito a un incidente, non mi sembra vero. Mi sono ritrovata improvvisamente sola. La sua assenza aveva lasciato un vuoto enorme. Oltre a questo, stavo anche affrontando dei problemi economici. Da diverso tempo mi occupavo soltanto della famiglia e della casa, non avevo un reddito mio né molta vita sociale.

Quando i miei figli sono andati a vivere altrove e sono rimasta sola in casa, mi sono sentita insicura come una ragazzina. Poi, un mio caro vicino mi ha parlato di Airbnb. Così sono diventata un host e ho iniziato a gestire le difficoltà economiche dovute alla morte di mio marito. I soldi che guadagno affittando le mie due camere libere mi aiutano a sbarcare il lunario. Ora le stanze vuote sono piene di vita, e grazie agli ospiti non mi sento più sola. Al contrario, spesso ho l’impressione che siano dei nuovi amici, che siano parte della famiglia.

unekim_160504_0338 copy

C’è chi dice che non c’è bisogno di organizzarsi con largo anticipo per ospitare qualcuno, ma volevo che la mia casa si distinguesse per la sua unicità. Così ho piantato fiori e alberi ovunque, creando anche un laghetto artificiale nel giardino in terrazza. All’inizio piantavo tutto quello che mi piaceva senza un ordine preciso, ma quest’anno ho imparato a piantare i fiori e le piante con più criterio.

Mi sono dedicata anima e corpo al giardinaggio e all’ospitalità e ovviamente, col tempo, sono migliorata in entrambe. Ora, per colazione offro quello che di solito piace di più agli ospiti e ho anche organizzato un piccolo tour a piedi intorno al quartiere, lungo il lago Seokchon fino a Lotte World, con un paio di tappe intermedie lungo il percorso.

Accogliendo gli ospiti di Airbnb e aiutandoli a conoscere il quartiere dove vivo, ho scoperto un talento nascosto che non pensavo di possedere. Grazie all’attività di host, ora mi sento più forte e indipendente.

Screen Shot 2016-09-06 at 12.04.27 PM

Screen Shot 2016-09-06 at 12.04.39 PM

Mi diverte molto pensare a come rendere ancora più divertenti e interessanti i viaggi dei miei ospiti. Molti viaggiatori soggiornano solo a Seul, ed è davvero un peccato che non vedano altre parti del mio paese! È molto più facile conoscere le tradizioni coreane visitando le piccole e pacifiche comunità locali situate al di fuori della città.

Ogni giorno penso a come poter far vivere un’esperienza speciale a chi viene da un altro paese. Dopo aver iniziato a ospitare con Airbnb, sono cambiate un sacco di cose dentro di me: ora ho in mano la mia vita e la vivo come desidero. Mi sento felice e, da quando non ho più bisogno di dipendere dagli altri, sono diventata anche più sicura di me e delle mie possibilità. Ho imparato che non è mai troppo tardi per acquisire fiducia nelle proprie capacità.

Screen Shot 2016-09-06 at 12.13.01 PM