English Español 中文  Deutsch Français Italiano Português 日本語 한국어 русский Nederlands

 

Le esperienze ai fornelli con Airbnb sono incontri tra pochi intimi, in cui gli ospiti cucinano e mangiano insieme a persone del luogo che li fanno sentire come in famiglia. Gli host condividono ricette tradizionali e offrono un assaggio della propria cultura attraverso i sapori e la storia di ogni piatto.

Gli host di esperienze culinarie di Airbnb sono chef professionisti, cuochi dilettanti e custodi di tradizioni gastronomiche che condividono la passione per la cucina e aiutano ospiti da tutto il mondo a sentirsi uniti, offrendo loro accesso a luoghi unici, specialità del posto, ricette o segreti culinari. 

Crediamo che dietro ogni piatto si nasconda una storia. La tua potrebbe essere la tradizione di famiglia, la gastronomia locale o una prospettiva unica sul cibo. Attraverso la preparazione e la degustazione dei piatti che proponi nella tua esperienza culinaria, inviti le persone a entrare in contatto con te, la tua storia e la tua cultura.  

Ti interessa offrire un’esperienza culinaria? Ecco gli ingredienti principali:

  • Cucinare e mangiare in compagnia: gli ospiti stabiliscono legami con l’host e tra di loro cucinando insieme e condividendo i compiti. Si godono i frutti del loro duro lavoro cenando tutti allo stesso tavolo.
  • Host appassionati: mentre alcuni host hanno una formazione ufficiale, altri hanno solo molta esperienza pratica in cucina. Sono tutti appassionati di cibo e interessati a condividere la loro storia, promuovendo l’interazione. 
  • Luoghi unici: la location e l’atmosfera giocano un ruolo fondamentale tanto quanto la cucina stessa. Puoi tenere l’esperienza in una cucina, in un ristorante durante le ore di chiusura o all’aperto, in fattorie, giardini o intorno a un falò.
  • Atmosfera: le esperienze culinarie di successo sono divertenti e amichevoli. Piccoli gruppi di persone si riuniscono in un ambiente dall’atmosfera intima e ogni dettaglio di questo ambiente contribuisce a questa sensazione. 
  • Sicurezza: nessuno vuole ammalarsi in vacanza. Ogni esperienza culinaria deve rispettare i cinque punti chiave per alimenti più sicuri stabiliti dalla Pan American Health Organization (PAHO). 

Ma questi ingredienti non bastano per creare un’esperienza culinaria; non devono mancare infatti: 

Una storia interessante

Per iniziare a creare la tua esperienza culinaria, pensa alla storia che vuoi raccontare attraverso il tuo cibo, a come vorresti cambiare le prospettive dei tuoi ospiti e quali ricordi e gusti vuoi che si portino dietro al ritorno a casa. 

Mettiti nei loro panni: cosa troveranno di speciale in te o nella tua zona che altrimenti non potrebbero conoscere? Cosa c’è di unico in quello che offri? Può trattarsi di ingredienti che gli ospiti non conoscono, sapori speciali che si tramandano nella tua famiglia da anni, un negozio di alimentari esclusivo o anche il cortile dove coltivi il tuo orto. Ciò che attira davvero i potenziali ospiti è il tuo background, la tua storia o la tua comunità. Cioè, qualcosa che non potrebbero trovare altrove.

Lasciati ispirare da un host che accoglie gli ospiti nella propria casa, situata in un antico villaggio etrusco della Toscana. Qui imparano antiche e segrete ricette etrusche, preparano tutto da zero e utilizzano materiali locali per ricreare un banchetto storico tutti insieme. 

 

Collaborazione

Tutte le esperienze culinarie includono diversi livelli di cucina cooperativa seguita da un pasto condiviso e a volte qualcosa in più. Potresti includere un tour del mercato o una visita alla fattoria o all’orto, per selezionare i giusti ingredienti. O, persino, aggiungere una componente culturale o artistica. Pensa alle tue passioni e a cosa renderà la tua esperienza unica e indimenticabile.  

Una host marocchina, chef con 30 anni di esperienza, invita i suoi ospiti a una lezione di cucina a 360° gradi. Li accompagna al mercato per scegliere gli ingredienti, li istruisce sugli utensili da cucina tradizionali e poi cucina e mangia insieme a loro una specialità locale. 

Un altro host di Cuba unisce l’amore per la cucina a quello per la musica. Gli ospiti imparano a cucinare nello stile locale e a capire perché, come e quando viene preparato ogni piatto. Inoltre, mentre mangiano insieme, si godono uno spettacolo di tamburi e balli tradizionali. 

 

Momenti magici

Quale momento della tua esperienza vuoi che gli ospiti ricordino di più? Qual è la cosa principale che vuoi che portino con sé? Può trattarsi di una tradizione di famiglia che condividerai con loro, un consiglio culinario o un piatto che vuoi che provino a casa. Riflettici e tienilo a mente mentre pianifichi il tuo evento. Non deve trattarsi per forza di qualcosa di complesso: puoi stupire gli ospiti semplicemente mettendo in tavola una portata con una presentazione intrigante.

 

Una volta individuata l’idea di base, fermati a delineare gli aspetti salienti della tua esperienza culinaria. Qualche suggerimento per iniziare:

Un menu curato nei minimi dettagli

Scegli pietanze che conosci e di cui sei appassionato. Pensa sempre alla tua storia: il tuo menu dovrebbe rappresentarla. Magari è una ricetta speciale che la tua famiglia si tramanda da anni o qualcosa che ami cucinare perché è legato alla tua cultura. Potrebbe essere una tua specialità, un menu di 3 portate o un banchetto con 10 piatti diversi. 

Prendi nota dei costi per gli ingredienti, dei tempi di preparazione, del livello di elaborazione e delle attrezzature necessarie per ogni piatto. 

Un host in Thailandia accoglie gli ospiti nel suo giardino biologico, per mostrare la flora e la fauna del clima tropicale e spiegare come crescono le erbe e come raccoglierle. Dopodiché tiene una lezione di cucina con ingredienti locali. Il gruppo crea quattro piatti tradizionali e poi si siede insieme a tavola.  

Pensa a come vorresti che i tuoi ospiti seguissero le ricette con te. Per mantenere un’atmosfera informale e conviviale, ti consigliamo di concentrarti sulla storia dietro la ricetta, offrire suggerimenti e trucchi, coinvolgere gli ospiti nella partecipazione e dimostrare tecniche utili. Dopo l’esperienza, potresti inviare le ricette dettagliate ai tuoi ospiti (tradotte e con le dosi esatte) o distribuirle al momento come omaggio.

 

L’attrezzatura necessaria

Quali attrezzature ti occorrono per offrire la tua esperienza culinaria? Fai un elenco, non solo per te, ma anche per i tuoi ospiti. Condivideranno gli utensili o ciascuno avrà il proprio? Valuta come potrebbero sentirsi a condividerli o a gestirli individualmente.   

 

Un luogo intimo

Trovare la sede giusta per la tua esperienza culinaria è essenziale per la riuscita del tuo evento. Pensa fuori dagli schemi: nessuno ti costringe a organizzare una lezione di cucina classica. Cerca un luogo accogliente che abbia un significato per te o per la tua comunità, o che si trovi vicino a punti di riferimento locali significativi. Considera il comfort degli ospiti e assicurati che ci sia abbastanza spazio per cucinare tutti insieme. L’atmosfera deve essere invitante e, ovviamente, la pulizia è il primo requisito. 

Ricorda che alla tua esperienza culinaria si applicano le normative locali e i requisiti di sicurezza, quindi assicurati di conoscerli prima di ospitare. Visita il Centro di hosting responsabile per saperne di più sulle normative che potrebbero riguardare la tua esperienza e su altri dettagli da tenere a mente.

 

Coinvolgimento degli ospiti con assistenza

Progetta la tua esperienza dall’inizio alla fine, a partire da quando accogli gli ospiti fino al momento di cuocere i vostri piatti. Pianifica nel dettaglio come suddividere le attività e come cronometrare tutto in modo che sia pronto al momento giusto. Stabilisci dove potrete mangiare ciò che cucinate e come si deve concludere l’esperienza. 

Pensa a come coinvolgere i tuoi ospiti. Dal momento che alcuni compiti sono più impegnativi di altri, puoi consentire agli ospiti di scegliere il livello di partecipazione che desiderano avere durante l’esperienza. Alcuni partecipanti possono essere più entusiasti di altri. Per esempio, puoi chiedere alle persone che sono meno interessate a cucinare di aiutarti a impiattare o preparare la tavola; oppure possono realizzare da soli i propri cocktail. Pianifica in anticipo: tieni in tasca un elenco di attività per rompere il ghiaccio o che favoriscono la socializzazione.

Ora che conosci i requisiti per un’esperienza culinaria e hai qualche indicazione su come iniziare, scorri tra gli annunci da tutto il mondo per trovare l’ispirazione e creare la tua esperienza. Non vediamo l’ora di scoprire cosa proporrai.